Quale una casta Danae teneramente protesa con gli ausili di Amore dall’atroce involucro di bronzea statua verso Giove liberatore in sembiante di aurea pioggia così, rapita, arrideva dai tetri paramenti il PM Marinella Guglielmotti al profilo del collega Antonio Clemente intento con puntigliosità graziosa di pur virile fanciullo a districare i fili del microfono nel quale, nel processo contro di me per calunnia, stava per deporre quale teste.. circa le violazioni a mio avviso commesse da lui stesso, Rossella Catena…

Informazioni aggiuntive

  • N. 108
  • Data 16-09-2005
1) la Corte d’Appello di Roma in materia di Equo Indennizzo; 2) la Sezione Esecuzione Napoli; 3) l’inganno perpetuato alla collettività, che si dispera alla ricerca di chissà quali soluzioni contro il grottesco regime di abusi, assenze e disfunzioni della P.A. senza rendersi conto che è unicamente frutto dell’impossibilità di controllarla nel modo previsto, ovvero mediate quelle azioni giudiziarie civili che la Magistratura neutralizza da decenni per suoi opportunistici fini. Ci si potrebbe limitare a dire che la Magistratura sta…

Informazioni aggiuntive

  • N. 110
  • Data 12-10-2005
Ormai le cause contro le banche per l’addebito trimestrale anziché annuale degli interessi (anatocismo) hanno esito normalmente positivo. Né le salva il volgare artifizio della "reciprocità" (il fare trimestralmente anche gli accrediti), perché i tassi attivi sono infimi, mentre quelli passivi ai limiti dell’esosità. Cause che nascono spesso come opposizioni ai loro decreti ingiuntivi, e che, oltre a bloccarne l’esecutività, si concludono sovente, rifacendo tutti i calcoli in relazione alle operazioni degli ultimi dieci anni, con la condanna, non del…

Informazioni aggiuntive

  • N. 112
  • Data 15-11-2005
Temo che il tardivo risveglio dell’Antitrust contro la notoria esosità dei costi bancari non ci frutterà più di qualche contentino, ma in compenso sta servendo ai media per distogliere la malcontenta opinione pubblica dal ben più grave problema dell’accredito tardivo degli assegni, sul quale tutti, compresa la Banca d’Italia in persona ora di Draghi e l’intera magistratura italiana, celebrano da decenni un silenzio invincibile. Ho infatti già scritto, ma giova ripeterlo perché aiuta a capire gli "alti principi giuridici" in…

Informazioni aggiuntive

  • N. 115
  • Data 01-02-2006
Uso malvolentieri le locuzioni di cui al titolo, ma sono le più adatte a rappresentare le cose di straordinaria gravità che devo divulgare senza remore per contribuire a che la società le superi. Orbene, fu un paio di anni fa che mi trovai per la prima volta di fronte ad una persona che mi ispirò quella definizione. Una tragica tipologia umana che doveva essere diffusissima, data la sua coerenza ai processi psichici e culturali generati dalla subordinazione dell’uomo alle logiche…

Informazioni aggiuntive

  • N. 121
  • Data 11-04-2006
Ai colleghi avvocati Cari colleghi, non c’è verso: l’unico modo per tentare di rendere più celere l’Ufficio Esecuzioni di Roma è agire ex legge Pinto per l’equo indennizzo per la durata irragionevole delle procedure, sicché, per contribuirvi, vi riporto di seguito una bozza del ricorso che uso io stesso. Nella fattispecie, occorresse mai evidenziare la violenza delle Istituzioni italiane nel calpestare loro per prime i diritti, i titoli per i quali promuovo queste procedure (pignoramenti presso il terzo Banca d’Italia)…

Informazioni aggiuntive

  • N. 122
  • Data 14-04-2006
On.le Sig. Pres. Del Consiglio dei Ministri On.le Sig. Ministro della Giustizia p.c. Ecc.mi Sig. Magistrati ed Avvocati tutti   Trascrivo di seguito, Sig. Presidente e Ministro della Giustizia, le parti salienti delle nove lunghissime, articolatissime, dettagliatissime sentenze con le quali, il 29.03.2006, la Grande Camera della Corte Europea, nell’accogliere definitivamente tutte le richieste dei cittadini ricorrenti, ha condannato l’Italia agli indennizzi in loro favore per le innumerevoli, concorsuali, consapevoli violazioni commesse dal potere legislativo, esecutivo e giudiziario in ogni…

Informazioni aggiuntive

  • N. 125
  • Data 25-05-2006
TRIBUNALE CIVILE DI NAPOLI RICORSO URGENTE PER DECRETO, GRADATAMENTE ORDINANZA, EX ART. 152, COMMA 6, DLGS 196/03, P E R La srl Servizi Meccanizzati, in persona del suo legale rapp.te; l’Associazione per la Difesa dei Cittadini Contro le Banche "FermiamoLeBanche", patrocinata dalla Democrazia Cristiana, con sede in Napoli, Centro Direzionale G1, in persona del leg. rapp. avv. Alfonso Luigi Marra; il periodico politico culturale "Lo Sviluppo", iscritto presso il Tribunale di Napoli, con sede in Napoli Centro Direzionale G1, in…

Informazioni aggiuntive

  • N. 141
  • Data 30-11-2007
1) –Esposto circa il fatto che la Mercantile Leasing spa (Gruppo bancario Banca Italease spa) scrive incredibilmente da sé i decreti ingiuntivi contro i suoi debitori con l’esenzione da ogni termine per poi ottenerne in pochi giorni la firma dal Tribunale Firenze: la sua città. 2) –Odiosa illegittimità delle agevolazioni e della celerità garantite a Firenze a questa banca, ma forse anche ad altre ed anche altrove, viste le lentezze, le disfunzioni, le resistenze, le farraginosità e gli abusi con…

Informazioni aggiuntive

  • N. 142
  • Data 14-02-2007
Osservazioni scritte ex art. 23 del Protocollo sullo Statuto della Corte di Giustizia. Cause pregiudiziali riunite C-200/07 e C-201/07 Giurisdizione di rinvio: Corte Suprema di Cassazione-Italia Avv. Alfonso Luigi Marra, in proprio, el.te dom.to in Napoli, Centro Direzionale G1, contro dr A.A. e dr B.B.   Il dr A.A. ed il dr B.B., Pubblici Ministeri a Napoli, mi hanno a suo tempo citato in giudizio chiedendo la mia condanna al risarcimento di danni in loro favore (analogo giudizio, che si…

Informazioni aggiuntive

  • N. 144
  • Data 10-07-2007
LA TRASMISSIONE ALLA CORTE DI GIUSTIZIA DEL LUSSEMBURGO, da parte della Cassazione, della causa per danni intrapresa contro di me da tre PM napoletani per averli io a loro dire diffamati e calunniati asserendo che avevano indagato illegalmente su di me e facendoli oggetto di vari termini scurrili. La mia assoluzione in tutti i miei numerosi quanto sgangherati processi. La minaccia di nuove persecuzioni giudiziarie sotto le pressioni di Presidenza del Consiglio, Ministero della Giustizia, delle Finanze ed Avvocatura di…

Informazioni aggiuntive

  • N. 145
  • Data 17-07-2007
  Necessità di organizzarsi politicamente per moralizzare la magistratura, essendo essa il solo colpevole dell’immensa evasione fiscale delle banche, che è multipla sia delle tasse evase che delle tasse pagate dal resto dell’intera società, nonché della loro attività di signoraggio, riciclaggio ed usura, e di ogni altra violazione dei poteri tutti e della Pubblica Amministrazione, e quindi della nostra rovina, perché la misura dell’illiceità dei comportamenti non è nella mera esistenza delle regole, bensì nell’essere essi censurati. Motivi dell’opposizione dei…

Informazioni aggiuntive

  • N. 146
  • Data 06-11-2007
Ai partiti circa il fatto che la fondamentale emergenza sociale, e quindi il primo obiettivo della politica, deve essere sconfiggere il tristo binomio banche/magistratura, perché esso costituisce ciò da cui tutto il male discende. Al Ministro della Giustizia, al Presidente e Vicepresidente del CSM, al Procuratore della Repubblica e Generale di Napoli circa il fatto che, limitandomi qui a riferire di alcune questioni personali per non esporre a ritorsioni i numerosi clienti che versano in situazioni analoghe in controversie bancarie,…

Informazioni aggiuntive

  • N. 147
  • Data 18-12-2007