Fatto Con citazione 30.10.96 il dr Antonio Clemente adduceva di essere stato ingiuriato e/o diffamato nel mio documento n. 31 del 19.9.99, chiedendomi il risarcimento dei danni in 501.000.000. Nelle more, il 26.11.96, depositava ricorso ex art. 700 cpc chiedendo mi venisse inibita di urgenza la trasmissione a mezzo Internet di quel documento. Costituitomi in udienza ai fini del 700 cpc, eccepivo l’incompetenza per territorio, inammissibilità, improcedibilità ed infondatezza della domanda. Con Ordinanza 23.12.96 il GI Dr Saccone nella sostanza…

Informazioni aggiuntive

  • N. 59
  • Data 16-10-1999
ed ai suoi PM Catena, Clemente e De Gregorio circa il fatto che gli asini non volano, ovvero circa l’opportunità che si dimettano in seguito al definitivo rigetto dell’inventata ed anomalamente fantasiosa richiesta di mio rinvio a giudizio per truffa allo Stato, falso ed induzione in errore. Non è certo che voglia mettere in discussione che un Magistrato possa sbagliare. L’ipotesi che qui si vuole invece esaminare è quella in cui la fantasiosità delle accuse non sia tecnicamente collocabile nell’arco…

Informazioni aggiuntive

  • N. 60
  • Data 14-12-1999
Questa significativa vicenda giudiziaria si è sviluppata su di un gioco di equivoci basati su un’inqualificabile un’invenzione di tale Avvocato Bruno Mazzarella, perché occorre che noi Avvocati, quando è il caso, se non vogliamo rischiare la nostra credibilità, spendiamo qualche parola, non solo sui Giudici, ma anche su qualche collega che proprio abbia esagerato. Un collega che, per quel che vale il mio giudizio, ha avuto un comportamento non solo deontologicamente scorretto, ma soprattutto incompatibile con quelle che devono essere…

Informazioni aggiuntive

  • N. 61
  • Data 11-01-2000
circa il fatto che la sgradevole foto in cui Einstein mostra la lingua simbolizza il suo intento di insultare l’umanità dopo averla ingannata, poiché la teoria della relatività è solo uno scherzo di cattivo gusto, e circa il fatto che la vicenda Berlusconi distorce la visione della giustizia del centro sinistra e gli impedisce di trovare soluzione alle sue anomalie. Non Le sembra forse pacifico, gentile Dottoressa Cacace, che quelle poche dozzine di giovanissimi magistrati di una stessa città più…

Informazioni aggiuntive

  • N. 62
  • Data 19-01-2000
L’unica, vera intuizione di Einstein fu in realtà che la matematica è solo un’opinione, e che anzi la scienza, le sue formule e le sue equazioni, purtroppo, di solito, tutto sono fuorché neutrali. A quel punto, se fosse stato un genio (la genialità implica la positività, sicché non esistono né geni del male né geni del nulla), si sarebbe scagliato contro l’apparato scientifico per tentare di smascherarlo e di cambiarlo. Invece, siccome era solo un furbacchione, ritenne di "seguire la…

Informazioni aggiuntive

  • N. 63
  • Data 11-02-2000
ovvero circa il modo in cui le banche italiane, sotto la vana "vigilanza" delle varie istituzioni "preposte", operano fuori da ogni progettualità economica nazionale al solo scopo di appropriarsi con qualunque mezzo di quanto più denaro possono e spostarlo su mercati più vantaggiosi. Al Parlamento circa la necessità impedire la conversione in legge del vergognosamente lobbistico DL n. ... del __/__/_____ in materia di modalità di calcolo dei tassi passivi bancari. Innanzitutto, On. Sig. Presidente D’Alema ed On. Sig. Parlamentari, due…

Informazioni aggiuntive

  • N. 64
  • Data 02-03-2000
OGGETTO: legittima suspicione, ovvero carenza di "libertà di determinazione delle persone che partecipano al processo" (45 cpc) in relazione all’azione giudiziaria nei miei confronti ad opera di Magistrati di Napoli, ed in particolare in relazione alla nuova indagine gemella condotta dal PM Maria Antonietta Troncone sui fatti identici, per il 94, 95 e 96, a quelli a suo tempo già contestatimi dai PM Catena, Clemente e De Gregorio. Le sottopongo, Ecc.mo Sig. Procuratore Cordova, la "carenza di libertà di determinazione…
OGGETTO: Raggelante riproposizione di un nuovo e nuovamente errato impianto accusatorio contro di me in base a fatti identici a quelli che, dal 1995, ispirarono il fallito impianto accusatorio dei PM Catena, Clemente, De Gregorio, Ajello, Miller e Cordova. Gentili dottori Airoma e Troncone, se prima avevo chiesto la rimessione del giudizio ai sensi del 45 cpc essendo palesemente pregiudicata la libera determinazione di coloro che partecipano a Napoli ai giudizi contro di me, ora la devo urlare alle genti…

Informazioni aggiuntive

  • N. 66
  • Data 29-03-2000
circa il fatto che l’intima essenza della e, circa la finzione di perfezione quale realtà è la contraddizion presupposto del "summum ius summa iniuria", la non configurabilità nei miei confronti dell’accusa di istigazione al falso e di appropriazione indebita, e l’uso errato della pretesa continuità dei reati ai fini della prescrizione. Essendo sempre riuscito ad evitare che mi si distogliesse dalle mie ricerche, un paio di mesi or sono, dopo 15 anni e tre edizioni di "La storia di Giovanni…

Informazioni aggiuntive

  • N. 67
  • Data 13-06-2000
Vi scrivo, Gentili Dottori Catena, Clemente e De Gregorio, per sottoporvi, e per sottoporre al giudice Videtta, certi miei dubbi in relazione all’accusa di avervi leso scrivendo che avete deliberatamente condotto su di me un’indagine illegale perché non preceduta dall’autorizzazione del Parlamento europeo ai sensi dell’art. 6 del Regolamento dello stesso (vedi il documento in Internet salvo gli omissis per le censure della Dr Cacace). Mi sembra infatti sommessamente che i casi possano essere solo due. 1) Avete violato l’art.…

Informazioni aggiuntive

  • N. 68
  • Data 16-07-2000
ed alla stragrande maggioranza dei buoni magistrati circa gli effetti politici della gelosia, la necessità di istituire un tribunale speciale per i giudici, e la strategia della funesta spirale degli attacchi giudiziari contro chi parla. Ad Agostino Cordova, al pm Giancarlo Capalbo di Roma, ai giudici Luigi Martone, Teresa Casoria ed Immacolata Zeno, del tribunale civile di Napoli, ed al giudice Michele Videtta, del tribunale penale di Salerno, circa il se debba considerarsi provato il coito ove taluno rinvenga la…

Informazioni aggiuntive

  • N. 69
  • Data 01-09-2000
Il divieto dell’anatocismo e la qualificazione di usurari dei mutui anteriori al 96, è pur sempre una bella vittoria per chi come me combatte da 15 anni contro la prevaricazionebancaria. Resta però da svelare il mistero del silenzio su ben altri e ben più gravi "errori" delle banche, come quello di appropriarsi indebitamente degli interessi fra la data di emissione degli assegni e quella dell’accredito ai beneficiari. Riusciranno la magistratura e qualche corrusca associazione, scesa in campo per tentare di…

Informazioni aggiuntive

  • N. 71
  • Data 23-11-2000
circa i due pesi e due misure sempre adottati dalla magistratura e dalla politica in materia di interessi e/o adeguamento secondo che fossero dovuti a loro o alle banche. Ovvero, circa il fatto che i partiti sono alla mercé dei poteri, e specie del potere economico; i parlamentari e la magistratura sono alla mercé dei partiti; e le leggi e le sentenze sono pertanto alla mercé delle lobby bancarie e non, benché nessuno, nell’eseguire le comande, dimentichi mai i suoi…

Informazioni aggiuntive

  • N. 73
  • Data 04-12-2000