COORDINAMENTO "INIZIATIVE" dello SDI

Circa le "INIZIATIVE"

Cosa siano le Iniziative è accennato nell’intestazione, oltre che variamente descritto in diversi documenti pubblicati in questi anni, tutti raccolti in www.marra.it.

Più che continuare a descriverle, è quindi tempo di iniziare a realizzarle.

Prioritario, fra i "mezzi" che occorrono, è il lavoro dei compagni che vorranno partecipare, a partire dai coordinatori delle singole Iniziative, poiché dovranno costituirsi dei coordinamenti a tre, cinque o sette componenti, secondo le esigenze.

Si fa osservare che, nell’intestazione, laddove si fanno degli esempi di Iniziative, non si fa riferimento ad un’Iniziativa Giustizia.

Questo perché, essendo ancora troppo vicini i tempi dei contrasti tra vecchio PSI e magistratura, ne deriverebbe un confronto difficilmente sereno, e noi vogliamo invece stabilire con la Magistratura un rapporto il più possibile collaborativo, giacché la legalità e la giustizia sono un importante strumento di attuazione delle Iniziative, visto che parte di ciò che esse prevedono è già previsto dalle leggi italiane o europee.

Inoltre, fare cose di qualche rilievo è, di per sé, foriero, in generale, di rischi di contrasti, per cui vogliamo sforzarci di non alimentarne ulteriori con nessuno, tanto più che l’esperienza ci ha insegnato che ci sono molti modi per fare le cose, o per dirle, e quelli che, pur mirando a cambiare tutto ciò che occorre, tendono a conservare tutto ciò che già c’è, e ne hanno riguardo, sono i più efficaci.

Nell’inviare dunque fraterni saluti, mi auguro che il progetto piaccia, e di ricevere, tramite il partito, o direttamente, le proposte partecipative degli innumerevoli compagni socialisti, perché lo SDI è piccolo, ma l’adesione di tutti i socialisti, lo renderà grande.

 

Informazioni aggiuntive

  • N.: 93
  • Data: 10-11-2003
Letto 2971 volte